Parla con l'esperto

011 06 35 383

Home Energia Elettrica Energia elettrica: quali sono le fasce orarie migliori per risparmiare

Energia elettrica: quali sono le fasce orarie migliori per risparmiare

Date

Category

L’esponenziale aumento delle componenti di luce e gas ha spinto i consumatori alla ricerca di modalità e trucchi per risparmiare al meglio. Relativamente al consumo di energia elettrica, è possibile abbattere i costi delle bollette scegliendo le fasce orarie più convenienti. Difatti, il prezzo relativo ai consumi non è distribuito in maniera uniforme su tutte le fasce orarie luce.

Scopriamo insieme quali sono le fasce più convenienti per consumare luce e risparmiare.

Fasce orarie: quando conviene consumare energia elettrica

Non è noto a tutti, ma consumare energia elettrica in una fascia oraria, piuttosto che in un’altra, comporta una spesa maggiore o minore, a seconda di quando viene effettuato il consumo. Durante alcuni giorni e orari della settimana, la domanda di energia elettrica cresce, mentre in alcuni giorni diminuisce. Inoltre, viene richiesta molta più energia di giorni, a dispetto della notte.

La ragione è facilmente intuibile, negozi, uffici e fabbriche restano aperti durante il giorno e consumano molta elettricità. Mentre la domanda di energia elettrica diminuisce di notte e nei festivi. Tali differenze si ripercuotono sui prezzi dell’energia elettrica.

Consumo energia elettrica: costi fissi e costi variabili

Appare evidente che produrre energia nelle ore di picco è chiaramente costoso. Basare tutta la produzione su un sistema con fasce orarie consente alle famiglie di prestare attenzione ai propri consumi, limitandoli alla sera e nei weekend

In tal modo si riducono i picchi della domanda e vengono diminuiti di molto i costo del sistema elettrico italiano.

Oltre alla presenza dei costi variabili, esiste un sistema a costi fissi.

Si tratta, dunque, di tariffe alte, che si riflettono in modo uniforme su tutte le fasce orarie di luce. In tal modo si compensano i costi di produzione maggiorati nelle fasce orarie di sovraccarico del sistema.

Relativamente ai contratti in regime di maggior tutela, l’energia è comparata tutta insieme all’ingrosso dall’Acquirente unico (AU). I prezzi delle tariffe sono poi fissati ogni tre mesi dall’Autorità in base a quanto spende AU sul mercato.

Una forma molto diffusa di indicizzazione è quella al prezzo praticato dall’Autorità per la tariffa bioraria, a cui spesso i venditori applicano un ulteriore sconto.

Leggi anche: Enel Scegli Oggi luce e gas: la novità Enel di febbraio

Fasce orarie energia elettrica: F1, F2 e F3

Volendo definire il funzionamento delle fasce orarie per l’energia elettrica si deve fare una semplice divisione:

  • dalle 8 del mattino alle 19 durante i giorni feriali, eccetto le festività nazionali, si parla di fascia F1, com’è facilmente intuibile si tratta della fascia più costosa;
  • dalle 19 alle 8 del mattino, durante i giorni feriali, si è in presenza della fascia F2, in cui l’energia elettrica costa meno;
  • duranti i weekend e i feriali si ha la fascia F3, con i costi notevolmente ridotti rispetto alla F1.

La differenza di prezzi si riflette sulle differenze in termini di produzione dell’energia elettrica in KWh. 

Tariffa luce monoraria e bioraria

La tariffa monoraria prevede un prezzo dell’elettricità sempre uguale durante tutto il corso della giornata, indipendentemente dall’ora in cui avviene il consumo.

D’altro canto la tariffa luce bioraria prevede solo due prezzi: uno maggiorato, per i consumi che avvengono all’interno della fascia F1, e uno più basso per tutti gli altri, in fascia F2 e F3.

Infine, esiste la tariffa luce multioraria, all’interno della quale sono previste tre fasce orarie. Queste sono chiamate rispettivamente: di punta, intermedia e fuori punta.

La fascia di punta, ossia la F1, è quella con il prezzo più alto. Questa va da lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19 corrisponde al momento di massima attività e domanda di energia.

L’energia elettrica costa meno nella fascia intermedia, chiamata F2. Questa fascia va dal lunedì al venerdì, dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00, e il sabato dalle 7:00 alle 23:00.

La terza fascia, quella coi prezzi più bassi, è chiamata fuori punta. Questa fascia va dal lunedì al sabato, dalla mezzanotte alle 7:00 e dalle 23:00 alle 24:00, e tutte le ore di domenica e dei giorni festivi.

Qual è la tariffa più adatta a te

Una volta comprese le differenze tra le varie fasce adesso è possibile comprendere come risparmiare, scegliendo la tariffa più adatta a te e alle tue esigenze. ameconviene.it ti aiuta a confrontare le promo presenti sul mercato, così da verificare quale sia la più adatta a te!

Scopri le offerte Luce e Gas

Compila il form e scopri subito le migliori offerte Luce e Gas.

Categorie

Articoli popolari

Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Cercare numeri fissi e mobili

Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Sarà capitato sicuramente anche a te di trovare una chiamata persa sul tuo cellulare e di non...

Aumenti nelle bollette? Ecco come rateizzare

L'arrivo dell'aumento delle bollette di luce e gas si fa sempre più vicino. Per contrastarlo il Governo sta prevedendo diverse manovre e...

Recent comments