Parla con l'esperto

011 06 35 383

Home Energia Elettrica App per food delivery vs consegna autogestita: quale scegliere?

App per food delivery vs consegna autogestita: quale scegliere?

Date

Category

La chiusura dei locali spinge sempre più attività di ristorazione ad avviare il servizio di delivery, per cercare di fronteggiare la crisi causata dall’emergenza Covid-19 e adattarsi al cambiamento. Il boom di richieste da parte dei consumatori evidenzia ancor di più la necessità di sfruttare questa opportunità prima possibile. Offrire alla clientela i propri prodotti direttamente a domicilio, infatti, sembra l’unica opzione rimasta a ristoranti, pizzerie e bar per sopravvivere alla crisi. Non adeguarsi a questa tendenza potrebbe rappresentare un grande rischio per le attività, che in questo periodo possono contare solamente su delivery e asporto per rimanere in piedi.

Come iniziare da zero un’attività di delivery? Quando si decide di avviare questo servizio, una delle scelte più importanti riguarda il metodo da utilizzare per gestire ordini e consegne in modo efficace. È meglio affidarsi alle applicazioni di food delivery di terze parti o gestire le consegne in autonomia? Nell’articolo di oggi vedremo quali sono i vantaggi e le limitazioni di entrambi i sistemi. Una volta conosciute le differenze principali tra i due metodi, infatti, potrai valutare con maggiore consapevolezza quale decisione prendere.

Usare le app di food delivery conviene?

Puoi scegliere di affidarti ad applicazioni di terze parti che offrono il servizio di food delivery (come JustEat, Glovo, Deliveroo ecc.) e lasciare nelle loro mani la gestione completa degli ordini, dalla ricezione alla consegna a casa del cliente.

Questo metodo offre diversi vantaggi. In primis, una volta entrato nel circuito di queste piattaforme, sarà più semplice farti trovare dagli utenti che cercano i tuoi prodotti e trovare nuovi clienti grazie alla pubblicità fornita dalle piattaforme. Inoltre, le applicazioni sono molto utilizzate dai giovani, un pubblico abituato ad ordinare spesso cibo a domicilio. Un ulteriore vantaggio è costituito dal fatto che non dovrai preoccuparti di nulla: le consegne saranno gestite completamente dal fornitore.

Questo beneficio, però, può rappresentare anche un limite se lo analizziamo da un altro punto vista. Lasciare in mano di terzi l’attività di delivery, infatti, implica anche la mancanza di controllo su ciò che avviene (consegne puntuali, cordialità del fattorino ecc.). Se non fossero gestite in maniera efficace, l’immagine del locale potrebbe risultarne danneggiata. In più, le piattaforme di delivery sono ovviamente a pagamento: per ogni ordine viene richiesta una commissione, che varia a seconda dell’applicazione utilizzata.

Consegna a domicilio autogestita: benefici e svantaggi

In alternativa puoi decidere di implementare la delivery in autonomia e organizzare l’attività internamente. Questo significa che dovrai occuparti della gestione di ordini e consegne e creare un team di fattorini affidabili che distribuiscano i tuoi prodotti in giro per la città.

I vantaggi di tale scelta sono sicuramente un maggiore controllo sul servizio: ad esempio potrai verificare come viene svolto, se i tempi di consegna vengono rispettati e scelta personalmente i fattorini. Questo è un aspetto da non sottovalutare, soprattutto se il tuo locale ha una determinata reputazione. Con la delivery autonoma hai anche un maggior controllo sui costi: trattandosi di una gestione interna, potrai decidere quanto pagare i fattorini e non avrai commissioni fisse su ogni ordine ricevuto. Un ulteriore beneficio è dimostrato da una recente ricerca sul pubblico, la quale dimostra che i clienti sono più propensi ad ordinare direttamente dal ristorante piuttosto che utilizzare piattaforme esterne.

Lo svantaggio principale, come detto prima, è l’altro lato della medaglia: maggior controllo significa anche dover gestire tutto dall’inizio alla fine, con il tempo, le risorse e lo stress che questo comporta. Inoltre, gestendo le consegne da soli è più complicato trovare nuovi clienti oltre quelli abituali, senza l’aiuto di un circuito esterno che si occupa di inserire il tuo locale sul sito e di fare campagne marketing al posto tuo. Ma per questo c’è una soluzione, la vedremo tra poco!

Conclusioni: quale metodo scegliere?

Ora che conosci meglio le caratteristiche dei principali metodi per organizzare la delivery, non ti resta che scegliere quello migliore per te. Non esiste una regola fissa per ogni ristorante, ogni sistema ha i suoi vantaggi così come ha anche delle limitazioni. La scelta giusta dipenderà dalle esigenze personali della singola attività e dalle risorse a disposizione (tempo, denaro, dipendenti ecc.).

Qualsiasi decisione tu prenda, potrai facilmente aumentare la visibilità della tua attività registrandoti su ameconviene.it, il primo portale in Italia dedicato alle attività con delivery con oltre 10.000 negozi già registrati.  Aggiungendo la tua attività sul nostro sito puoi trovare ogni giorno nuovi clienti e aumentare subito gli ordini!

Per saperne di più compila il form qui sotto con i tuoi dati, ti ricontatteremo al più presto!

    Categorie

    Articoli popolari

    Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Cercare numeri fissi e mobili

    Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Sarà capitato sicuramente anche a te di trovare una chiamata persa sul tuo cellulare e di non...

    Abbonamenti e ricaricabili: qual è la differenza?

    Ricaricabile o abbonamento: oggi scopriamo inseme la differenza tra queste due piani telefonici. Quando devi scegliere la tua nuova tariffa telefonica è fondamentale conoscere a...

    Recent comments