Home Internet Smart working in Italia: il lavoro agile è il futuro?

Smart working in Italia: il lavoro agile è il futuro?

Date

Category

Sono stati diversi gli effetti che la pandemia ha avuto sulla vita di tutti noi. Quello che più di tutti ha stravolto la nostra quotidianità è lo smart working. Il cosiddetto lavoro agile, svolto da casa, con orari e luoghi flessibili. Che risultati ha avuto (e sta avendo!) lo smart working in Italia?

Smart working in Italia

Il mondo del lavoro in Italia è cambiato il 23 febbraio 2020. Quando cioè è stato approvato il decreto legge che, per rispondere all’emergenza, rendeva obbligatorio lo smart working in Italia (quando possibile). Prima dell’emergenza sanitaria era un modo di lavorare raro e al quale si guardava con sospetto. Fino a febbraio di quest’anno, infatti, la percentuale di smart working in Italia era pari al 10% circa. Solo il 10 % dei lavoratori lavorava quindi, stabilmente oppure occasionalmente, da casa. Fino a quando per alcune aziende è stato l’unico modo per non chiudere. 

Un po’ di dati

Secondo i dati dell’Osservatorio smart working del Politecnico di Milano, dal 2013 al 2019 il numero di lavoratori in smart working si è quasi quadruplicato. Ma la situazione è stata stravolta proprio dal lockdown. Con l’emergenza sanitaria, la percentuale di imprese che ha adottato lo smart working in Italia è passata dal 15% (del 2019) al 77%. Se a gennaio 2019 i lavoratori a distanza erano l’1,2% del totale, ad aprile 2020 sono diventati l’8,8%. 

Solo alcuni settori possono

Certo, quella dello smart working è una modalità che non può riguardare tutti i settori del mondo del lavoro. Riguarda ovviamente tutti coloro i quali possono lavorare usando strumenti digitali e dispositivi elettronici. Comunque, anche in questo casa, si tratta di un numero rilevante di lavoratori. Appartenenti al settore pubblico, per il quale, tra l’altro, in alcune zone d’Italia continua a esserci l’obbligo anche in questa fase della pandemia (smart working in proroga con l’ultimo decreto). Appartenenti al settore privato o a quello delle libere professioni. 

I vantaggi

Restare a casa e lavorare dal proprio salotto inevitabilmente ha i suoi vantaggi. Il primo è sicuramente il risparmio economico, risparmio che deriva dal non utilizzo di mezzi di trasporto per raggiungere il posto di lavoro. Il secondo riguarda il risparmio di tempo. Il tempo non utilizzato per gli spostamenti, ha garantito per ogni lavoratore maggior tempo libero a disposizione delle attività personali o della famiglia. Un altro vantaggio è la miglior gestione del carico di lavoro: non a caso, e lo dice già la sua definizione, lo smart working è il lavoro flessibile per eccellenza. 

Lo smart working in Italia è quindi comodo e agile, ma la sua buona riuscita è legata inevitabilmente a condizioni di connessione stabili e veloci. Sei a casa e stai affrontando lo smart working con una tariffa che non fa per te? Allora non perdere altro tempo e migliora la tua connessione. Confronta tutte le offerte Internet casa su un solo sito e comincia a navigare veloce. Rendi il tuo smart working impeccabile.

Offerte Internet Casa

Categorie

Articoli popolari

Abbonamenti e ricaricabili: qual è la differenza?

Ricaricabile o abbonamento: oggi scopriamo inseme la differenza tra queste due piani telefonici. Quando devi scegliere la tua nuova tariffa telefonica è fondamentale conoscere a...

Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Cercare numeri fissi e mobili

Come faccio a sapere chi mi ha chiamato? Sarà capitato sicuramente anche a te di trovare una chiamata persa sul tuo cellulare e di non...

Recent comments